Enzo Biagi

 
La morte di Enzo Biagi
 
Questa mattina è arrivato l’annuncio della morte di Enzo Biagi.
Ieri mi aveva colpito la frase di una delle figlie: "Nonostante la sofferenza cerca di avere un sorriso per tutti".
Di uomini così ho paura che si sia perso lo stampo!
Quanti lo amavano – e sono tanti, io fra questi – piangono la sua morte.
Quelli che lo hanno allontanato abbiano la dignità di non aprire la bocca e di ripensare al loro gesto.
Lodarlo ora sarebbe un’ipocrisia imperdonabile.
 
 
Biagi da Fazio

  1. l’uomo ,protagonista e osservatore di questo nostro ultimo secolo di storia,riservato corretto e colto .Mai volgare,uomo coerente…..e che altro dire!Professionista onesto, come pochi ,sempre fedele a se stesso ed alle sue idee ,per le quali in questo paese "detto libero",è stato allontanato dalla tv per ben 5 anni. Uomo di poche parole ma buone.Credo se ne sia andato serenamente ,come solo gli uomini di coscienza pulita possono fare. La sua vita, puo’ essere esempio, per molti nel suo settore ed anche per la gente comune con la quale comunicava in modo semplice e chiaro. Per questo, da tutti conosciuto e amato da molti,è entrato nelle case degli italiani con garbo ed educazione, senza mai usare toni aspri e forti,con la sua aria sonnacchiosa da placido scrivano, con molta professionalita’ ha  saputo discutere e dibattere  temi gravi con toni pacati. Un uomo d’altri tempi, si ,sicuramente, cara FAusta, di uomini come questi si è perso lo stampo.Sandra

    Mi piace

  2. Avevo già scritto il mio intervento ma poi non l’ha preso!!! Mi tocca rifare tutto dacapo!!!!
     
    Volevo lasciare anch’io due righe per rendere omaggio ad un grande giornalista che apprezzavo tantissimo. Quando faceva i suoi interventi alla TV non mancavo di ascoltarlo. Mi piaceva il suo stile pacato, il suo modo di parlare lento e la sua capacità di spiegarti in modo semplice fatti complessi o con cui il profano a poca dimestichezza…
    Ma perchè i grandi uomini sembrano appartenere solo al passato??? C’è qualcuno che oggi può essere paragonato a Enzo Biagi???
    Quale giornalista può definirsi "suo erede"? Nessuno.
    Possibile che la nostra civiltà odierna sia capace di produrre solo lunghe schiere di mediocri???
    Un saluto a Biagi… ci mancherà!!!
     
    Un abbraccio
     
    Francesca

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...