Una pila di panni da stirare

 

 

 

 

Che delusione

 

 

 

 

 

Sabato mattina mi sono svegliata – come al solito – alle sei.

Mio marito dormiva e, dato che aveva fatto tardi la sera prima al Circolo per la partita a carte, non aveva nessuna intenzione di svegliarsi…

Sono andata in cucina – la solita trafila: accendo “Alicia” per avere pronto il caffè quando torno, vado in bagno- solo una bella lavata al viso per ora, per non disturbare i vicini che hanno la camera da letto proprio a parete e che sicuramente stanno dormendo.

Intanto il gatto è già pronto davanti alla sua ciotola. Prendo  una delle sue scatolette (al mattino ha fame perciò vanno bene tutte) e finalmente mi verso il caffè che è già ad attendermi bello caldo. Che splendida invenzione questa macchinetta! Sorseggio con calma il mio caffè: quello del mattino – chissà perché – è sempre il più buono!

A questo punto, calma e rilassata, in pace col mondo, leggo le”Lodi mattutine” per dare alla giornata  il migliore inizio e poi, come al solito, appoggio la testa – braccia incrociate sul tavolo – per riflettere sulle parole della lettura … e per cercare di farmi passare il mal di testa che da anni è il mio compagno mattutino, rilassando il collo.

La casa è silenziosa e si sta veramente bene… ho una pila di panni da stirare che fa paura… penso che sia il momento buono per levarla di torno: mi alzo, metto l’asse da stiro in cucina (sempre per non dare noia ai vicini – ma non mi farò troppi problemi? In fin dei conti quello sopra di me non si riguarda di nulla) e comincio il mio lavoro… prima le camicie che sono le più noiose e poi il resto.

Evviva, la pila da stirare si è incredibilmente abbassata e si è formata una nuova pila tutta ordinata e precisa. Ho quasi finito, ancora qualche tovagliolo… ecco, è tutto fatto!!!

Visto che il marito dorme ancora vado a posare la mia cara pila stirata sul tavolo del salotto e…

… ma che succede?

Non sono entrata in salotto ma nella camera da pranzo della casa di Roma, la mia casa di bambina…..

Oh no! Era tutto un sogno, mi sono addormentata senza accorgermene e la pila dei panni è tutta là, nel cestino….. che delusione!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. I panni da stirare sono un vero tormento, in casa mia ce ne sono sempre, anche io di solito stiro la domenica mattina, ma il lunedì ce ne sono gia’ altri pronti…..sembra un pozzo senza fondo, e mi chiedo spesso, se  è una particolarita’ di casa mia o se è così anche nelle altre case?…… Quando lavoravo in fabbrica come tagliatrice di pelli e montoni , mi succedeva spesso con i modelli da tagliare piu’ difficili o, si stava lavorando una partita di pelle piu’ brutta , la notte sognavo di piazzare i l modello da tagliare con difficolta’……insomma incominciavo a lavorare che ero gia’ stanca per aver lavorato di notte in sogno.

    Mi piace

  2. No, no, non è solo così a casa tua! Anche da me (ma ne conosco altre che hano lo stesso problema) la pila ha un andamento oscillatorio…. quando più alta, quando meno… ma non si esaurisce mai!!!

    Mi piace

  3. Io non stiro, sono diventata bravissima ad asciugare i panni, non hanno necessità di stiratura. Mi ha insegnato una ragazza, coinquilina di mia figlia. Per il resto, non ho camicie da stirare e un tempo me le stirava mamma. A lei piace (mi dico)
    Il tuo racconto è bello, ci hai fatto entrare nella tua intimità mattutina (dolcissima e serena) Grazie
    angela

    Mi piace

  4. Cara Angela, come ti invidio!!!! Io sono bravissima a non stirare, ho un’arte speciale nel tendere il bucato (a dire il vero dicono che sono "pissera" – sto attenta anche ad abbinare il colore delle mollette!!!) ma purtroppo ho un marito che cambia una camicia al giorno – d’inverno, d’estate anche due – e da quelle non scappo……
    Una volta messo su il ferro, dò una passata al resto…. dopo averlo piegato….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...