29 giugno

 

29 giugno – festa di santi Pietro e Paolo

 

Il giorno 29 giugno probabilmente è la ‘cristianizzazione’ di una ricorrenza pagana, che esaltava le figure di Romolo e Remo, i due mitici fondatori di Roma, come i due apostoli Pietro e Paolo sono considerati i fondatori della Roma cristiana.

 

 

Pietro nacque a Bethsaida in Galilea, pescatore sul lago di Tiberiade, insieme al fratello Andrea, il suo nome era Simone, che in ebraico significa “Dio ha ascoltato”; sposato e forse vedovo perché nel Vangelo è citata solo la suocera, mentre nei Vangeli apocrifi è riportato che aveva una figlia, la leggendaria santa Petronilla.

È un uomo semplice, schietto, un carattere sanguigno, agisce d’impeto come quando cerca con la spada, di opporsi alla cattura di Gesù, che ancora una volta lo riprende per queste sue reazioni di essere umano, non ancora conscio, del grande evento della Redenzione..

 

 

Paolo di Tarso era un ebreo ellenista che godeva della cittadinanza romana.

Non conobbe direttamente Gesù. Fu un avversario accanito della chiesa cristiana ma, mentre andava da Gerusalemme a Damasco per perseguitare i cristiani di quella città, in seguito ad una caduta da cavallo divenne momentaneamente cieco. L’apparizione di Gesù e le sue parole: “Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” lo portarono alla conversione..

Non doveva avere un carattere particolarmente amabile – negli Atti degli apostoli sono riportati spesso i suoi dissidi con il partito giudeo-cristiano. Il suo carattere aspro ed energico nascondeva però un sincero affetto per le sue comunità e soprattutto per i più poveri.

 

Due personaggi così diversi, legati da un amore ed una fede comune..

 

 

Non c’è un modo solo per essere cristiani…..

  1. Hai ragione quando dici che è una festa CRISTIANIZZATA, ma tutte le feste lo sono, in merito alle date… Natale, Pasqua, Ognissanti… lo spirito è cristiano, ma le date prescelte vengono da date preesistenti!:)Quanto alla tua affermazione, è vero… ognuno è cristiano secondo il suo cuore! Ma quello che ci unisce deve essere sempre la Fede e l’Amore.Così disse Gesù: Vi dò un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Da questo si riconoscerà che siete miei discepoli: dall’amore che avrete gli uni per gli altri.Bellissimo, no?Auguri a tutti i Pietro e i Paolo del mondo!

    Mi piace

  2. volevo solo lasciarti un saluto e un abbraccio anch’io come te sono legata da una fede e spero che questa fede mi dia la forza per superare la montagna che ho davanti per poi ritrovare la strada ciao cara

    Mi piace

  3. Ciao Fausta, per la nostra Roma oggi è festa, qui a reggio invece è festa solo per i ferrovieri, non so se l’uno o l’altro santo è il loro patrono, quindi gli uffici sono chiusi e il mio compagno oggi sta a casa.quindi pc condivisooooooo, e va bene! ora è mio, quindi ti lascio un saluto e un abbraccio e auguri per tutti quelli che oggi festeggiano il loro onomastico

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...