Sticky

 

LA STORIA di STICKY

 

Questa non è una favola, me l’ha indicata una mia cara amica della LAV.

A voi amici che amate come me gli animali l’ho voluta riportare perché mi ha commosso e fatto sorridere…..

Se volete saperne di più il sito è:  http://www.noderattizzazione.net/

 

 

 

Questa e’ una lunga storia che tenterò di abbreviare il più possibile, certo non sarà semplice parlare di 2 mesi in poche parole ma tenterò…
Tutto e’ cominciato a fine giugno 2006 quando mi sono accorta che in cucina c’era un topolino, ho cercato in tutti i modi di prenderlo, all’epoca non avevo la trappola a gabbietta che avevo invece tentato di costruire "a mano", finché un giorno mio padre porta a casa la maledetta colla topicida, da lì inizia l’incubo, inizia a metterla a destra e a sinistra rovinando mezza casa, io a togliere i cartoncini anche se spesso la colla "sbavava" e rimaneva attaccata al pavimento… un disastro… un continuo boicottare le trappole, lui a metterle, io a farle sparire o a sporcarle…

beh… tutto ciò che ho fatto, non e’ servito…
infatti giovedì mattina (13/07/2006), portando fuori il cane, ho visto da sotto al divano spuntare l’angolo di un cartoncino e… un codino…

Mi e’ preso il panico…
L’ho tirato subito fuori, il piccolo era vivo e si dimenava per liberarsi, ma era incollato dalla testa, al corpo a tutta la coda dal lato destro, ho preso un guanto (x la colla, sapendo di quanto incollava) e stando attenta, l’ho staccato dal cartone… l’ho lavato per + di 3 ore, non ho avuto nemmeno bisogno di stare attenta o di guanti vari perché e’ stato buonissimo, forse aveva capito che stavo tentando di salvarlo… io lo lavavo e lui mi teneva il dito con tutte e due le zampine, la colla gli copriva anche l’occhio destro ma fortunatamente riusciva a muoverlo, aveva anche tutte e 4 le zampe incollate, stavo sudando ma ho continuato a lavarlo con l’angoscia che mi spaccava in due per il terrore di non farcela e vedermelo morire tra le mani!

Dopo essere finalmente riuscita a pulirgliele tanto che almeno rimanessero staccate tra loro ho dovuto mettergli la polvere del fieno che rimane infondo ai sacchetti perché nel lato destro del corpo, anche se stava in piedi se si appoggiava da qualche parte, rimaneva ancora incollato, quella colla e’ ATROCE, da lì ha cominciato a camminare bene e si e’ pulito completamente le zampine, ha mangiato tantissimo, poi metteva le “manine” dentro all’acqua del beverino le faceva andare e continuava a pulirsi… era di una tenerezza infinita…. ma non riuscendo a togliersi la colla nelle cosce e nella schiena e riuscendoci io ma solo in alcuni punti che infatti l’ho aiutato a pulirsi, ha cominciato a strapparsi il pelo, da lì mi sono allarmata di più e ho cominciato a "vagare" per il web in cerca di un consiglio, per fortuna persone che se l’erano ormai preso a cuore le ho trovate, mi e’ stato consigliato di inumidirlo con olio d’oliva, perché alcune persone l’avevano fatto ed aveva funzionato, ma forse non era incollato quanto il mio povero cucciolo che avevo chiamato STICKY e comunque loro adorano l’olio, quindi non gli avrebbe fatto male…
Il sabato sera ci ho provato, ma non ha funzionato, dopo un giorno l’ho fatto di nuovo e questa volta aveva funzionato…

 

Il piccolo ormai mi saliva in mano e si addormentava sul palmo accettando il cibo venendoselo a prendere, insomma, ormai era domestico come un criceto, si faceva anche coccolare, lo accarezzavi sulla testolina e lui la inclinava e chiudeva gli occhietti, mangiava tantissimo e questo mi faceva sperare, anche se ancora non ero tranquilla, speravo che quella maledettissima colla non penetrasse nella sua pelle tanto da avvelenarlo, visto quanto lo avevo lavato e pulito… il pelo ora si muoveva, ma era troppo tardi, perché malgrado le cure e l’amore che gli davo, il 18/07/2006, se n’e’ andato per sempre, lasciandomi un vuoto incredibile, ma insegnandomi anche molte cose che nessuno potrebbe immaginare nemmeno lontanamente…
già perché non si poteva non amare un cosino di si e no, 5 centimetri…

Per un po’ non ho visto più topini, finché circa 10 giorni dopo ne vedo un altro…
Torna il panico, (per fortuna mio padre era in vacanza ed ero più tranquilla per un po’ di tempo anche se il terrore di non concludere niente era forte, visto che prima di andare via mi aveva detto che se tornava e c’erano ancora avrebbe fatto una strage, i miei pianti e la mia rabbia non servivano a niente…) e il pensiero che potesse fare la fine del mio piccolo Sticky mi distruggeva ancora di più, così io e TG abbiamo deciso di comprare una trappola a gabbietta, dopo varie peripezie sono riuscita a trovare il buco dalla quale entravano dalla cantina al salotto, si facevano un bel viaggetto…

TG ha messo una retina dai lati della trappola in modo che vi entrasse e non riuscisse ad uscire, l’ho messo davanti al buco senza lasciare nemmeno mezzo centimetro di spazio, finché il 13 agosto (l’avevamo messa il giorno stesso) non vediamo lei…
…una topolina bellissima che si agitava spaventata nella trappola a gabbietta…
…che emozione… lei era salva!!!!!

Le abbiamo subito preparato una vasca mettendole una casetta e tutto il necessario… tutto bene e per un giorno non ho catturato più nessuno ma avevo notato che aveva le mammelle gonfie mi chiedevo se fosse incinta o se aveva i piccoli in giro… che angoscia e che tristezza… andavo a controllare la trappola anche 10 volte in una giornata, finché la sera del 15 agosto scendendo x l’ennesima volta non vedo un cosino piccolissimo che camminava avanti e indietro all’interno della trappola!!
e’ stato amore a prima vista, era bellissimo, impossibile da descrivere, allora avevo ragione… la topolina aveva i piccoli!!! l’ho portato su e l’ho subito messo con la mamma, si e’ messo sotto la sua pancia per ciucciare e lei l’ha annusato riconoscendolo subito, poi le correva dietro e si aggrappava alla sua codina… una scena bellissima!! dopo circa un’ora sono scesa di nuovo e ce n’era un altro della stessa grandezza, bellissimo come lui… ma purtroppo mettendo nella vasca il secondo la mamma si e’ aggrappata alla mia manica ed e’ uscita, saltellando per la stanza, l’ho cercata per giorni ma niente da fare!!! 😦

I piccoli per fortuna mangiavano da soli, il pc era già pieno di loro foto, erano grandi come una moneta da un euro… abbiamo deciso di tenerli erano troppo piccoli per liberarli, nel giro di 3 giorni abbiamo trovato i piccoli più 4 adulti, la mamma dei cuccioli anche, l’ho rivista in cucina e dopo essere uscita non ho più visto nemmeno lei, gli atri invece dopo aver cercato un posto lontano da trappole li abbiamo liberati.

Sono passati 5 mesi da allora, non ci sono più topini ma i due cuccioli essendo diventati troppo domestici abbiamo deciso di tenerli con noi, diventano sempre più belli, sono maschio e femmina e passano quasi tutto il giorno a giocare nella palla per criceti che gli abbiamo messo… 🙂

 

Purtroppo Sticky non c’e’ più e ci penso spesso a distanza di mesi, perché questo genere di cose non si dimenticano mai, soprattutto quando ci si rende conto di quante cose si sono imparate da loro e la prima e’ MAI ARRENDERSI perché e’ stato lui che anche nei momenti di maggior sconforto per questa iniziativa mi ha aiutato a tirare fuori le unghie e a continuare a lottare!!

GRAZIE DI TUTTO STICKY, le cose che ho imparato da te, non le dimenticherò mai!

 

  1. oddio Fausta, ricordo che da bambina ci giocavo con i topini, abitavo in un posto dove ci stavano,piccoli piccoli, ma adesso non so se sarei in grado di amarli e giocarci di nuovo come in passato!certo che non riesco a fare del male nemmeno ai topini, ma non so se vorrei vedermeli intorno.la storia è molto tenera e mi ha anche commossa, odio anche io quella colla, l’ho vista in azione ed è orrenda!!!!

    Mi piace

  2. i topi sono animali molto intelligenti sai come rubano le uova vanno in due uno tiene fermo l’uovo sulla pancia con le zampe e poi si fa tirare per la codina dall’altro tutti gli animali vanno rispettati anche i topi ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...