Agosto 1980

 

Agosto 1980.

 

 

Siamo in vacanza a Baia Felice, in provincia di Caserta, un residence immerso nel verde……un negozietto che fa da supermercato, una pizzeria…… tanta gente, tantissimi bambini e tanta voglia di trascorrere giornate serene.

Casette di tre piani, in mezzo ad ogni gruppo di case una piazza….e lì tutti insieme a ballare, giocare….mangiare (certe grigliate!), giochi per i bambini, gare per gli adulti.

Al di là della piazzetta e di un sentiero un pascolo grande di bufale…..e il pastore che fa le mozzarelle…..

Una volta gli uomini del nostro “quartiere” organizzarono nel pascolo una partita di calcio…… provate ad immaginare cosa successe…..!!!

Niente televisore, solo una gran voglia di godere il mare, e il riposo (beh, questo magari gli altri della famiglia)

In realtà non era tutto così idilliaco, mancava l’acqua che arrivava quasi solo la notte, il mare non era un granché, c’era confusione a tutte le ore, fare la spesa era difficile perché il negozietto era pochissimo fornito e se non andavi prestissimo non ti toccava nulla e bisognava prendere la macchina per far la spesa a Mondragone……..ma da giovani va tutto bene e tutto poteva essere occasione di risate.

Però era difficile avere qualsiasi notizia, allora non c’erano i cellulari e nel residence c’erano due telefoni pubblici che funzionavano poco e male…….

Fortunatamente avevo portato con me una radiolina per non esser proprio tagliata fuori dal mondo.

 

 

2 agosto 1980.

 

Alle 11 torno in casa per preparare il pranzo e accendo la radio.

Per un attimo si è fermato anche il mio cuore……..

 

 

 

 

Bologna, ti voglio ricordare così, con questa canzone che parla di te nel modo che solo Guccini sa fare

 

 

Per non dimenticare

 

  1. non dobbiamo dimenticare sapere la verità su quella strage darebbe pace a quelle persone che hanno perso i loro cari e che ancora oggi si chiedono chi fosse il mandante

    Mi piace

  2. E’ una data che non dovremo mai dimenticare e per la quale bisogna sempre chiedere giustizia. Io quel giorno ero ancora in città, studentessa appena diplomata avevo ottenuto dai miei il permesso di stare a casa da sola qualche giorno, mentre loro erano al mare…e sai dove? Non lontano da questa baia Felice, all’epoca avevamo una villetta al Villaggio d’Europa, pochi chilometri dal luogo dove andavi tu in vacanza :)Che coincidenza! Un bacio e buona estate!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...