L’esistenza

Quello che ci stupisce
e gli altri non sanno
è come siamo giovani,
dentro, giovani ancora
nei corpi invecchiati,
e delicati e fragili,
come quei fiori
che basta soffiare
per farli di colpo
morire.

(Alberto Vigevani)

    • E’ vero, il finale sembra un po’ pessimista, però la poesia mi era piaciuta moltissimo……poi si può sempre vedere la morte come un inizio……è un po’ come per le foglie “morte” che però rigenerano il terreno………

      Mi piace

  1. io invece…non ho notato il soffione…ma il fatto che siamo giovani dentro….e convermo questo stato…ho superato il mezzo secolo..ma…mi sento una ragazzinaaaaaaaaaaaaaaa..
    bacioniiiiiiiiiiiiiiiii..mamy

    Mi piace

  2. è vero fausta invecchia solo il corpo, dentro si rimane a volte bambini e più invecchi e più si ha voglia ancora di giocare ma basta un niente per spazzarti via forse per ricominciare ciao buona serata bellissima la poesia

    Mi piace

  3. Sono con te nel provare la stessa sensazione.”Sentirsi giovani anche se il corpo racconta una storia più lunga” Mi sa che tutte le amiche che hanno commentato sono tutte molto più giovani.. io invece ti sono vicina vicina.Mi sono piaciuti tanto questi versi, non mi hanno affatto suscitato tristezza e così pure i commenti delle varie amiche. Ciao Fausta.

    Mi piace

  4. Sembra di avere tra le mani una vecchia fotografia, quando
    la bellezza e la forza del cuore, illudeva l’animo di eterna
    giovinezza. Ora, che il corpo cede sotto il peso del tempo, e l’animo ancor si batte di rivedere la forza della gioventù
    basta un piccolo soffio e tutto vola via.

    Ciao e buona serata
    Gina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...