2 NOVEMBRE

La morte non è niente.

Non conta.

Io me ne sono solo andata nella stanza accanto.

Non è successo nulla.

Tutto resta esattamente com’era.
Io sono io e tu sei tu e la vita passata
che abbiamo vissuto così bene insieme
è immutata, intatta.

Quello che siamo stati l’uno per l’altro,
lo siamo ancora.
Chiamatemi con il mio vecchio nome.
Parlate di me con la facilità che avete sempre usato.
Non cambiate il tono della vostra voce.
Non assumete un’aria forzata di solennità o di dolore.
Ridete come abbiamo sempre riso
degli scherzi che facevamo insieme.
Sorridete, pensate a me e pregate per me.

Fate che il mio nome rimanga per sempre
quella parola familiare che è stata.

Pronunciatelo senza sforzo,
senza che diventi l’ombra di un fantasma.
La vita significa tutto ciò che ha sempre significato.
È la stessa che è sempre stata.
C’è una continuità assoluta, ininterrotta.
Cos’è questa morte se non un incidente insignificante?
Perché dovrei essere lontana dal vostro cuore
dal momento che non sono con voi?

Vi sto soltanto aspettando da qualche parte,
molto vicino, appena svoltato l’angolo.

Va tutto bene.

 Ritroverai il mio cuore,

ne ritroverai la tenerezza purificata.

Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:

il tuo sorriso è la mia pace.

(Henry Scott Holland)

  1. In questa poesia sono riportati anche le saggezze degli indiani d’america… mi piace tantissimo… io non credo nella morte… ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. Sante parole che però noi umani non sempre riusciamo a far nostre, quando ci mancano le persone che abbiamo amato, forse perchè non riusciamo a fare a meno della dimensione fisica…un abbraccio, cara Fausta 🙂

    Mi piace

  3. anche a me mancano e tanto .Spesso sono arrabbiata , sono stata privata troppo presto della loro presenza e una parte di me è andata con loro.Vorrei stare bene come l’autore della bella poesia, ma mi è impossibile e in questi giorni soffro ancora di più. Ciao

    Mi piace

  4. Parole molto rassicuranti. Ne aggiungo altre che leggevo stamane:
    ” La morte è il momento in cui riceveremo le conferme delle nostre scelte, il momento in cui Dio asciugherà le lacrime di speranza ed attesa dai nostri occhi”
    Ciao Fausta

    Mi piace

  5. la mancanza di una persona cara è un trauma significa non vederla non poter comunicare l’affetto donargli un sorriso semplicemente parlarci ma è vero sono presenze che non ti abbandona mai . Bella questa poesia Ciao Fausta sereno fine settimana

    Mi piace

  6. Toccante e vera questa poesia, grazie per averla riportata Fausta cara.
    E’ strano, per me, sentire che qualcosa mi appartiene pur non avendola mai pronunciata nè pensata.
    Ciao.

    Mi piace

  7. “Domani ti leggo”.. 🙂 Fausta carissima, da quanto tempo… io non leggo da te? 🙂 Nessun problema, dunque. Anzi io dovro’ leggere i tuoi ultimi posts. Ho pochissimo tempo, Fausta, davvero poco. Non faccio un lavoro da 18 ore al giorno, ma…. tutta la roba di casa grava su di me. Lo faccio molto volentieri, ma il tutto prende tempo, e non resta tempo per altro (non suono un accordo di chitarra da almeno due settimane, per dirti….).
    Un’altra cosa-so che mi ripeto su queste cose, ma… se ho qualche ora libera, la sera, si e’ stanchi e…- specie in settimana, per via del lavoro…-. 🙂 Ciao Fausta.

    Marghian

    Mi piace

    • Idem per me carissimo! Mi succede lo stesso…. se vai indietro sul blog vedrai che ci sono lunghissime assenze. Tanto l’amicizia non si misura a tempo condiviso perchè c’è una condivisione dello spirito che è sempre presente! Quel “domani” è passato ma io ancora non sono riuscita a leggerti…..

      Ma va bene così, ci saranno anche i momenti di più riposo che potranno riempirsi di post e commenti!
      Con affetto:-)

      Mi piace

  8. Ciao Fausta vorrei ancora fare qualche dipinto, ma in questo momento non trovo il tempo… come sai mio Gianni ha un pò la depressione e cosi sono un pò stressata 😀 … ora ti abbraccio abbi un sereno weekend Pif ♥

    Mi piace

    • Ti capisco bene Rebecca….. Regaliamo il tempo a chi ci sta vicino e ne ha bisogno…..quello per noi è sempre ultimo e spesso non si riesce a trovare!
      Un grosso abraccio e buon fine settimana! 🙂

      Mi piace

  9. Bellissima Fausta. “La morte non è niente. Non conta”.
    Queste parole mi ricordano il buon vecchio-lo conoscete?- ^Epicuro, che diceva: “la morte e’ per me un falso problema, perche’ quando ci sono io, la morte non c’e, e quando c’e lei…non ci sono io. Io e la morte non ci incontreremo mai”.
    :)Ciao Fausta.

    Marghian

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...