Candelora Candelora

Oggi, 2 febbraio, è il giorno detto della “Candelora”, la festa della presentazione di Gesù al Tempio ed anche della Purificazione di Maria, come era in uso per la legge giudaica.

E’ anche il giorno in cui vengono benedette le candele simbolo di Cristo luce delle genti.

In un primo tempo veniva celebrata il 14 febbraio, a ricordo dei Lupercali, antica festa romana nella quale si accendevano tutti i ceri e le candele; era il rito del Lucernare da cui probabilmente è nato il termine Candelora.

Poi la data venne sposata alle Calende di Febbraio e ad essa vennero legati i riti propiziatori della fertilità della terra….da qui nascono i tanti detti e proverbi sulla lettura dei segni per il futuro delle coltivazioni e del tempo..…spesso contraddittori a seconda del paese da cui provengono.

Per esempio a Firenze dicono così:

 “Per la santa Candelora

Se tempesta o se gragnola

Dell’inverno siamo fora;

Ma se è sole o solicello

Siamo solo a mezzo inverno”

Mentre a Roma:

 “Candelora, candelora

Dell’inverno semo fora

Ma se piove o tira vento

Dell’inverno semo drento”

E poi ho letto un gustoso dialogo che va bene per chi pensa di credere seriamente alle previsioni:

– Disse il villano alla Candelora:

Acqua o neve venga giù,
che l’inverno non c’è più.

– Disse allora il bove:

Che nevichi o che piova, l’inverno se ne va quando l’erba è sulla proda.

– Disse il vecchio infreddolito:

L’inverno non se ne va prima di San Vito.

– Disse la vecchia col caldano:  

L’inverno starà 
finché la foglia di fico come un palmo sarà.

– Si voltò l’asino e disse:

Non viene il caldo 
finché tra le stoppie non spunta il cardo.

– Rispose la strega:

È cosa sicura
che l’inverno arriva quando arriva 
e dura fin che dura.

 

BUON FEBBRAIO A TUTTI!

DSC_9474

 

 

 

  1. il rito della candelora celebrato in chiesa è spettacolare! poi ho letto che addirittura si mangia di grasso in questi giorni (in altri posti si dice di mangiare magro dato che ci si purifica) e che bisogna pulire casa da cima a fondo!

    Mi piace

  2. Veramente complimenti per le precisazioni storiche ma in particolare per le filastrocche sulla Candelora.
    Qui, a Ferrara, il detto è simile a quello fiorentino. Cambia qualche parola ma il senso è lo stesso.
    Veramente bello è la filastrocca finale, dove ognuno dice la sua.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...