Una notizia che non è stata data

 QUANDO MAH GUL È STATA DECAPITATA

Una giovane donna afgana ha rifiutato di prostituirsi. Per questo è stata decapitata dalla famiglia di suo marito

La maggior parte di noi non saprà mai chi era Mah Gul, oppure si dimenticherà molto presto di lei.

Mah Gul era una giovane donna di 20 anni e viveva a Herat, in Afghanistan. È stata decapitata dalla famiglia di suo marito, nell’ottobre del 2012, per aver rifiutato di prostituirsi. Il mondo non ha tremato.

Quando Mah Gul è stata decapitata, nessuno ha acceso una candela. Nessuno ha pregato per lei.

Nessuno le ha scattato una foto. Nessuna città ha esposto manifesti con sopra il suo nome e la sua foto.

Quando Mah Gul è stata decapitata, i reportage parlavano del dibattito presidenziale in America.

Quando Mah Gul è stata decapitata, un soldato in Afghanistan scriveva una lettera a suo figlio.

Quando Mah Gul è stata decapitata, gli insegnanti afgani ricopiavano per l’ennesima volta una storia noiosa e distorta sulle lavagne.

Quando Mah Gul è stata decapitata, una prostituta di Kabul era appoggiata a un muro freddo, piangendo dalla fame.

Quando Mah Gul è stata decapitata, le emittenti televisive afgane trasmettevano le soap opera indiane.

Quando Mah Gul è stata decapitata, il nostro vicino stava picchiando di nuovo sua moglie.

Quando Mah Gul è stata decapitata, i reportage parlavano del dibattito presidenziale in America.

Quando Mah Gul è stata decapitata, un soldato in Afghanistan scriveva una lettera a suo figlio.

Quando Mah Gul è stata decapitata, gli insegnanti afgani ricopiavano per l’ennesima volta una storia noiosa e distorta sulle lavagne.

Quando Mah Gul è stata decapitata, una prostituta di Kabul era appoggiata a un muro freddo, piangendo dalla fame.

Quando Mah Gul è stata decapitata, le emittenti televisive afgane trasmettevano le soap opera indiane.

Quando Mah Gul è stata decapitata, il nostro vicino stava picchiando di nuovo sua moglie.

Quando Mah Gul è stata decapitata, le donne di Herat stendevano le camicie ad asciugare, sperando di sentirsi un giorno libere.

Quando Mah Gul è stata decapitata, le donne americane facevano yoga per alleviare lo stress.

Quando Mah Gul è stata decapitata, un “intellettuale” afgano commentava il fatto che oggi le donne indossano veli più piccoli, e un mullah locale predicava di come il lavoro alle donne promuove la prostituzione.

Quando Mah Gul è stata decapitata, Angelina Jolie non lo sapeva.

Quando Mah Gul è stata decapitata, le nostre allieve non hanno indossato veli neri in segno di lutto.

Quando Mah Gul è stata decapitata, il presidente era molto impegnato.

Quando Mah Gul è stata decapitata, il mondo non ha tremato. In ogni parte del pianeta, le persone continuano la catena di montaggio delle loro vite.

Quando Mah Gul è stata decapitata, sua madre ha sorriso, perché sua figlia era finalmente libera.

Dal blog di Noorjahan Akbar per The Post Internazionale
(Traduzione di Federica Flisio)

from-strenth-to-strength-mahgul-rashid-1401715548-3649

 

  1. Il concetto di martirio non può essere accettato come scusante,. Piuttosto chiediamoci che coscienza hanno le donne oggi per non ribellarsi a simili comportamenti. Piuttosto chiediamoci che livello di coscienza ha mai il genere umano per ignorare la sofferenza e l’imbarbarimento di gran parte dei suoi componenti.
    Eppure ho fiducia che siamo in un periodo di passaggio e che i valori continueranno a guidare la nostra civiltà.
    Love
    L

    Mi piace

  2. Ho letto questa storia e mi sono venuto le lacrime quando ho letto l’utima frase
    “Quando Mah Gul è stata decapitata, sua madre ha sorriso, perché sua figlia era finalmente libera”

    speriamo che arriva il giorno in cui donne come Mah Gul possano essere libera senza di morire…

    Pif

    Mi piace

  3. Ah, e’ stato emozionantissimo seguire il compiersi della missione Rosetta.. E pare che siano stati trovati elementi organici, quelli per intenderci che costituirebbero gli organismi viventi, in primis il carbonio. Ciao Fausta 🙂

    Marghian

    Mi piace

  4. “La maggior parte di noi non saprà mai chi era Mah Gul, oppure si dimenticherà molto presto di lei”. Semplice, il motivo è perche’ questo caso non ha peso politico. I reporters americani decapitati dall’Isis hanno invece connotati politici, percio’ “si deve sapere”.

    Marghian

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...